Giuseppe Esposito: scrittore

Giuseppe Esposito è nato a Napoli il 5 marzo del 1948.
Laureatosi in Ingegneria Elettrotecnica è stato dirigente presso alcune delle più importanti realtà industriali del paese. Ha svolto anche la professione di Consulente di Organizzazione Aziendale, associato allo Studio Siris di Parigi nella prima metà degli anni Novanta. E’ sposato con Lina, ha due figli Nicola ed Olga. Vive a Salerno dal settembre del 1999.

In pensione dal novembre del 2011 ha ripreso la vecchia passione della scrittura, rimasta nel cassetto dagli ani del liceo. Nel 2012 vince il premio Tirreno per la poesia italiana inedita. Nel 2013, col suo primo romanzo “Via Zara” ha vinto il primo premio per romanzi inediti alla IX Edizione del “Premio Nazionale di Narrativa Rolando Editore”, organizzato dall’associazione culturale “I Ponti dell’Arte” di Napoli. Il secondo romanzo è uscito nel giugno del 2015 e, sin dalla presentazione presso la Feltrinelli di Salerno ha ricevuto un’ottima accoglienza dal pubblico dei lettori. Nel 2015 vince ancora il “Premio Letterario Papiria” nella sezione Racconto breve, col testo “L’irrilevanza”. Nel 2015 vede pubblicato il racconto “La dismissione sul Sito “Storie brevi” di Repubblica. Altri racconti sono: ” L’Insussistenza”, “La dissimulazione” e “Ancora una volta commissario Esposito”. I romanzi di prossima pubblicazione sono: “Il delitto della spyder verde”, Un efferato delitto”, “Il delitto della ARS”, “Il sindaco di Ponte” ed infine “Un chirurgo affascinante”.